L’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex) seleziona Airbus e il suo partner IAI per la sorveglianza aerea marittima con sistemi di aeromobili a pilotaggio remoto (RPAS)

il

The European Border and Coast Guard Agency (Frontex) awarded a contract to Airbus Defence and Space Airborne Solutions (ADAS), a 100% subsidiary of Airbus Defence and Space and the global market leader in RPAS services, and its long-term partner Israel Aerospace Industries (IAI) to operate a Medium Altitude Long Endurance (MALE) RPAS for Maritime Aerial Surveillance services.

@AirbusDefence @AirbusSecurity

Contratto assegnato a seguito di numerose sperimentazioni di successo negli ultimi anni per i servizi di sorveglianza aerea marittima con #RPAS.
Partnership di successo tra Airbus Defence e Space Airborne Solutions (#ADAS) e Israel Aerospace Industries (#IAI).
Il contratto evidenzia gli enormi vantaggi dei sistemi aerei senza pilota in termini di sorveglianza precisa e di lunga durata.

L’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera (Frontex) ha assegnato un contratto ad Airbus Defence and Space Airborne Solutions (ADAS), una controllata al 100% di Airbus Defence and Space e leader del mercato globale nei servizi RPAS, e il suo partner a lungo termine Israel Aerospace Industries (IAI) per gestire un sistema RPAS di media altitudine e lunga durata (MALE) per i servizi di sorveglianza aerea marittima.

Il servizio verrà fornito in Grecia e / o Italia e / o Malta nell’ambito di un contratto quadro. Il servizio include la fornitura di una piattaforma RPAS, carico utile, apparecchiature e capacità di comunicazione, archiviazione della missione e tutti gli esperti necessari che gestiscono il sistema e forniscono supporto operativo. In base al contratto, Airbus e IAI forniranno il servizio per gli incarichi pre-programmati e per le chiamate ad-hoc.

Il marittimo Heron RPAS di IAI serve una vasta gamma di clienti in tutto il mondo e fa parte della nota “famiglia Heron” che accumula oltre 450.000 ore di volo, missioni diurne e notturne in tutte le condizioni meteorologiche. Il sistema è in grado di volare più di 24 ore in piena configurazione operativa e crea un quadro navale completo e in tempo reale in aree geografiche per potenziali interessi di sorveglianza, ad esempio nel contesto delle attività di monitoraggio europeo coordinate.

L’RPAS sarà dotato di carichi utili dedicati versatili (ad esempio elettro-ottico per scopi diurni e infrarossi per scopi notturni, radar di pattugliamento marittimo realizzato da IAI e sistema di identificazione automatica), apparecchiature di comunicazione pertinenti e corrispondente controllo e supporto della missione a terra. La piattaforma di sorveglianza Heron utilizza un collegamento diretto quando si vola all’interno della linea di vista (LOS), passando senza interruzioni a un collegamento satellitare quando si vola oltre la linea di vista (BLOS) per trasmettere informazioni in tempo reale o quando necessario per volare a bassa quota sul mare. Queste informazioni vengono trasmesse al centro di comando e controllo di Frontex e ai centri delle rispettive guardie costiere.

Numerose prove sono state condotte con successo negli ultimi anni per confermare ed evidenziare i vantaggi dei sistemi aerei senza pilota in termini di sorveglianza precisa e di lunga durata. L’airone marittimo viene utilizzato, tra l’altro, dalla marina israeliana come strumento di pattugliamento chiave, svolgendo con successo incarichi di ricognizione e sicurezza da molti anni.

Mike Hoofdmann, CEO di ADAS ha sottolineato che questo contratto per la sorveglianza marittima di lunga durata per Frontex segna una nuova pietra miliare per l’azienda per estendere i suoi servizi operativi senza pilota di successo per i clienti militari anche alle parti interessate civili come Frontex e alla fine altre agenzie. “Questo contratto ci dà l’opportunità di dimostrare le nostre prestazioni a livello europeo. Come Airbus, insieme al nostro partner IAI, assumiamo un impegno essenziale per il monitoraggio e la sicurezza del confine esterno europeo e contribuiamo così alla stabilità in Europa ”, aggiunge Hoofdmann.

“IAI accoglie con favore la firma del contratto con Frontex e il raggiungimento di questo traguardo con il marittimo Heron. The Heron ha portato a termine con successo tutte le missioni, superando le aspettative dei suoi operatori. Volare nello spazio aereo civile europeo è un importante progresso per IAI e una solida prova per la capacità dell’RPAS di volare su rotte civili. Credo che questo contratto aprirà la porta a più mercati civili “, ha affermato Moshe Levy, Vicepresidente esecutivo e Direttore generale dell’IAI.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.