Ryanair: eccesso di richieste per le obbligazioni da 1,2 miliardi di € lanciate sul mercato. La domanda è stata per 5,2 miliardi €

il

Ryanair ha raccolto 1,2 miliardi di euro a un tasso di cedola record in una vendita di obbligazioni quinquennali, poiché la più grande compagnia aerea low cost d’Europa ha approfittato delle condizioni di mercato favorevoli per rafforzare le proprie finanze.

La vendita è avvenuta un giorno dopo che la compagnia aerea aveva segnalato una perdita annuale record di 815 milioni di euro a causa delle restrizioni di viaggio legate alla pandemia di coronavirus.

I dirigenti hanno affermato lunedì che le condizioni erano buone per attingere liquidità dai mercati dei capitali, anche se hanno notato che non c’era bisogno urgente di raccogliere fondi.

Ryanair aveva 3,15 miliardi di euro in contanti alla fine di marzo e aerei di proprietà per un valore di almeno 7,3 miliardi di euro, ha detto il direttore finanziario Neil Sorahan prima dell’emissione di obbligazioni.

Ryanair è una delle poche compagnie aeree ad avere un rating creditizio di livello investment-grade, con un punteggio BBB sia da S&P Global Ratings che da Fitch Ratings.

“Siamo soddisfatti del successo della nostra ultima emissione di obbligazioni non garantite a basso costo”, ha affermato Sorahan in una nota. La vendita è stata “fortemente quotata” con una cedola dello 0,875%, ha aggiunto.

Secondo due lead manager, ha ricevuto una domanda di 5,2 miliardi di euro.

Colm Rainey, head of UK and Ireland corporate debt capital markets at Citigroup, ha affermato che la cedola è stata la più bassa mai ottenuta da Ryanair, in parte a causa del fatto che gli investitori sono entusiasti della sua gestione, disciplina dei costi e dimensioni e scala.

“Questo è il settore dove piazzare le vostre scommesse”, ha detto Rainey.

Poiché persistono le preoccupazioni sul modo in cui la pandemia viene controllata con successo, le compagnie aeree europee tra cui EasyJet, TUI Cruises e IAG hanno venduto obbligazioni per aggiungere denaro ai loro bilanci o rifinanziare il debito.

Una presentazione agli investitori prima della vendita di Ryanair ha evidenziato che la compagnia aerea ha anche un’obbligazione di 850 milioni di euro in scadenza a giugno e 600 milioni di euro di prestiti nell’ambito del Covid Corporate Financing Facility della Banca d’Inghilterra con scadenza marzo 2022.

Ryanair ha detto di avere i fondi per i rimborsi e prevede di utilizzare i proventi per scopi aziendali generali.

L’azienda ha ridotto la durata delle sue offerte di obbligazioni a cinque anni dall’inizio della pandemia.

L’amministratore delegato del gruppo Michael O’Leary ha dichiarato lunedì che la compagnia aerea ha deciso di sfruttare i mercati per capitalizzare “la storia di ripresa molto favorevole che penso sia ora evidente” in vista della più ampia riapertura dell’aviazione europea e dei tassi di finanziamento molto favorevoli.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.