COA: IL CAPO DI SMA VISITA LA BASE DI POGGIO RENATICO ALLA LUCE DELLA RECENTE RISTRUTTURAZIONE ORGANICA

il

Il Generale Rosso si è recato in visita presso il Comando Operazioni Aerospaziali, recentemente oggetto di riorganizzazione e accrescimento delle proprie funzioni

A pochissime settimane dalla ristrutturazione organica del Comando Operazioni Aerospaziali (COA), il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, si è recato nella base militare di Poggio Renatico, alle porte di Ferrara, a testimonianza di quanto, tali adattamenti strutturali, siano di fondamentale importanza per una Forza Armata che vanta un Comando di Componente Aerea capace di garantire un’efficace impiego del potere aerospaziale.

L’attività di Comando e Controllo svolta dal COA è fondamentale per il ruolo che la Forza Armata ha in seno al comparto Difesa. Con orgoglio – ha dichiarato il Capo di SMA rivolgendosi al personale del Reparto – dico che grazie a voi abbiamo una serie di funzioni e di capacità che poche Forze Armate hanno. Chiunque può volare ma gestire, pianificare e condurre operazioni aeree è privilegio di pochi. Servono strutture, competenze, risorse, procedure che non tutti hanno. Noi siamo, in ambito NATO, uno dei pochi Paesi in grado di svolgere questo importante compito che ben sottolinea la capacità dell’Aeronautica Militare nel settore aerospaziale”.

Con queste parole il Generale Rosso ha voluto sottolineare l’importanza di tutta la struttura di Comando e Controllo (C2) che trova in Poggio Renatico la sua massima espressione operativa, e che viene costantemente messa a disposizione dello strumento militare italiano. 

Le realtà operative presenti sul sedime di Poggio Renatico coprono un ampio spettro di capacità di cui l’AM può disporre: dal Joint Force Air Component (JFAC) – attualmente in stand-by nella NATO Response Force 2021 – capace di rappresentare il Comando di componente aerea in occasione di operazioni aeree alleate e di coalizione; alle Sale Operative del National Air and Space Operations Center (NASOC) e del 11° Gruppo DA.MI., ente della Difesa Aerea in seno alla Brigata Controllo Aerospazio (BCA), che a Poggio Renatico conta sul dipendente Reparto D.A.M.I. (le funzioni di Traffico Aereo sono attestate al RSCCAM di Ciampino – sempre dipendente dalla BCA); al Centro Space Situational Awareness, a cui sono deputate le capacità in ambito aerospazio che hanno caratterizzato le ultime evoluzioni del COA in termini organizzativi, tese a rimanere al passo con le continue sfide tecnologiche e con un mondo in continua evoluzione.

​Accompagnato dal Comandante della Squadra Aerea, Gen. di Squadra Aerea Gianni Candotti, dal quale il COA ha una diretta dipendenza gerarchica, il Capo di Stato Maggiore è stato accolto dal Comandante del COA, Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini. A seguire, il Gen. Rosso ha voluto incontrare il personale della base militare, congratulandosi per il lavoro costantemente portato avanti, con abnegazione e professionalità, dagli uomini e le donne del COA, soprattutto alla luce della recente riorganizzazione e accrescimento delle proprie funzioni.

Fonte Comando Operazioni Aerospaziali – Poggio Renatico (FE)

Autore M.llo 1^ Cl. Francescorocco Tulliani

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.