Air France – KLM: i numeri del terzo trimestre 2021

il


La continua ripresa della capacità genera una forte crescita dei ricavi e risultati operativi positivi per la prima volta dall’inizio della crisi Covid-19, Free cash flow operativo rettificato positivo a 278 milioni di euro
grazie al contributo dell’EBITDA
Terzo trimestre:
 Ricavi a 4.567 milioni di euro, in aumento di 2.043 milioni rispetto allo scorso anno
 Risultato operativo a 132 milioni di euro, in aumento di 1.178 milioni di euro rispetto allo scorso anno
 EBITDA in miglioramento a 796 milioni di euro, in aumento di 1.238 milioni di euro rispetto allo scorso anno
 Ottima performance di Transavia con un risultato operativo di 105 milioni di euro
 Utile netto a -192 milioni di euro, in aumento di 1.473 milioni di euro rispetto allo scorso anno
 Indebitamento netto a 8,1 miliardi di euro, in calo di 2,9 miliardi di euro rispetto a fine 2020 grazie al prima serie di misure di rafforzamento patrimoniale
PROSPETTIVA
Dopo l’annuncio a settembre della riapertura degli Stati Uniti per i cittadini europei, sono arrivate velocemente le prenotazioni per novembre e ancor di più per le vacanze di Natale. La riapertura del Canada all’inizio di settembre è stata un’altra tappa importante per la ripresa del Gruppo, così come la riapertura di Singapore a partire da ottobre.
In questo contesto, il Gruppo prevede una capacità in chilometri di posti disponibili per l’attività dei passeggeri della rete Air France-KLM a un indice compreso tra il 70% e il 75% nel quarto trimestre 2021 rispetto al 2019. L’EBITDA dovrebbe essere positivo nel quarto trimestre 2021 e leggermente positivo nell’intero anno 2021.
A causa dell’incertezza sulla riapertura della maggior parte dei paesi asiatici, non saranno fornite indicazioni sulla capacità per il 2022.
Air France-KLM sta valutando i prossimi passi delle misure di ricapitalizzazione per rafforzare il bilancio. Faranno parte delle azioni di liability management la riprofilazione del prestito bancario francese “PGE”, il programma EMTN (Euro Medium Term Note) ora pronto per l’uso e la finalizzazione di uno strumento di rating ESG sollecitato da S&P.
Sul versante delle azioni, sono in corso discussioni sulle misure di ricapitalizzazione di KLM sul prestito degli azionisti in corso e anche su ulteriori misure di rafforzamento del capitale per Air France-KLM. Questi potrebbero includere strumenti come un’emissione di diritti e strumenti quasi azionari.

Il Consiglio di amministrazione di Air France-KLM, presieduto dalla signora Anne-Marie Couderc, si è riunito il 28 ottobre 2021 per approvare il bilancio dei primi nove mesi del 2021. Il CEO del gruppo, Benjamin Smith, ha dichiarato:
“Il gruppo Air France-KLM ha avuto una buona stagione estiva grazie alla riapertura di molti Paesi. Vorrei ringraziare i nostri dipendenti che hanno permesso ai nostri clienti di tornare in cielo nelle migliori condizioni sanitarie possibili. Per la prima volta dall’inizio di questa crisi di Covid-19, i risultati del terzo trimestre mostrano un risultato operativo positivo che ci incoraggia a continuare i nostri sforzi. L’emergenza Covid-19 non è ancora finita. Continenti importanti come l’Asia rimangono principalmente chiusi e i viaggi d’affari si stanno lentamente riprendendo. Ecco perché dobbiamo rimanere molto agili e continuare la nostra trasformazione con l’obiettivo di migliorare sia le nostre prestazioni economiche che ambientali. A questo proposito, il Gruppo Air France-KLM si è impegnato a fissare obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra in linea con gli accordi di Parigi e basati su dati scientifici (attraverso l’iniziativa degli obiettivi basati sulla scienza). Questo nuovo impegno si aggiunge al nostro obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050”.

Business Review
Rete: ripresa proseguita per tutto il picco estivo

I ricavi del terzo trimestre 2021 sono aumentati dell’89,8% a valuta costante a 3.791 milioni di euro. Il risultato operativo è vicino al pareggio e si attesta a -13 milioni di euro, con un incremento di 968 milioni di euro a cambi costanti rispetto allo scorso anno.

Rete passeggeri: tutti gli indicatori mostrano risultati positivi nel terzo trimestre

Terzo trimestre 2021, la capacità in chilometri di posti disponibili nel terzo trimestre è stata del 63,7% in più rispetto allo scorso anno, tuttavia al 66% dei livelli del terzo trimestre 2019. Grazie alla rete equilibrata del Gruppo, alle minori restrizioni di viaggio, ad esempio la riapertura del Canada a settembre e la continuazione della forte performance Cargo, la rete passeggeri si trovava al limite superiore della guida del Gruppo fornita durante la presentazione dei risultati del secondo trimestre 2021.
Sulla maggior parte delle rotte, il Gruppo ha osservato una diminuzione dei ricavi unitari rispetto al 2019 principalmente a causa di fattori di carico inferiori, mentre i rendimenti sono vicini ai livelli del 2019 per l’intera attività passeggeri.
 Il picco estivo del Nord Atlantico ha mostrato un forte aumento rispetto a giugno guidato dal punto vendita negli Stati Uniti. Il Gruppo osserva anche una buona performance sulle rotte messicane e in Canada dopo l’abolizione delle restrizioni alle frontiere.

 Nei Caraibi e nell’Oceano Indiano, il Gruppo ha registrato una buona performance nonostante le restrizioni sanitarie sulle Antille francesi che hanno influenzato soprattutto i risultati di settembre.
 La performance dell’Africa è stata trainata dai paesi dell’Africa occidentale e centrale con un rendimento sull’Africa superiore al 2019 per Air France a causa della limitata capacità del settore e che beneficia di un mix di traffico positivo.
 La capacità e il traffico in Asia erano ancora deboli per entrambe le compagnie aeree a causa della chiusura di quasi tutti i paesi asiatici.
 Le rotte sudamericane hanno mostrato risultati contrastanti con un inizio di ripresa guidato dall’America andina e centrale
 Il gruppo ha registrato risultati incoraggianti a breve e medio raggio durante l’estate di punta, trainati da flussi di tempo libero locali sovraperformanti con lo stesso rendimento del 2019. La ridistribuzione della capacità nelle aree del tempo libero e l’apertura di rotte stagionali ha consentito di sfruttare tutte le opportunità di traffico del tempo libero. Settembre conferma la ripresa del traffico business movente con stabilizzazione del rendimento non lontano dai livelli del 2019.
Durante il terzo trimestre, Air France ha aggiunto un Airbus 350-900 alla flotta e ha ricevuto il suo primo Airbus A220-300, KLM ha eliminato gradualmente due B737-700 e HOP ha ridotto i suoi aeromobili in funzione con due Canadair Jet 1000 e un Canadair Jet 700.

Cargo: Alto rendimento che compensa il minor fattore di carico nel terzo trimestre a causa dell’aumento della capacità
Cargo business

      Rispetto al terzo trimestre del 2020, la capacità è aumentata del 20,3% in Tonnellate Chilometri Disponibili e il traffico è aumentato dell'8,9%. Non è stato possibile riempire completamente la capacità aggiuntiva della pancia per le destinazioni del tempo libero, con conseguente riduzione del fattore di carico di 6,5 punti. Grazie ad un aumento del rendimento, che ha compensato la riduzione del load factor, il ricavo unitario per ATK a valuta costante è migliorato del 2,9%.

La capacità di carico in questo trimestre è ancora inferiore del 20% rispetto alla capacità del terzo trimestre del 2019, mentre la domanda rimane elevata con conseguenti ricavi elevati.
Si prevede una forte domanda nel quarto trimestre poiché il commercio globale è in forte espansione, il trasporto marittimo affronta un collo di bottiglia e le capacità del ventre sono ancora complessivamente limitate.
Il programma Sustainable Aviation Fuel (SAF) Cargo ha già accolto 25 partner, dimostrando l’impegno sostenibile di Air France-KLM Cargo e dei suoi partner.

Transavia: Raggiungere un fattore di carico vicino all’80% nel terzo trimestre con un forte sviluppo della capacità

Il terzo trimestre del 2021 ha mostrato una forte ripresa della domanda di traffico leisure in Europa, sia dai Paesi Bassi che dalla Francia. Con livelli di attività tornati a circa l’85% della produzione regolare, Transavia ha realizzato un Utile Operativo di €105mln, con un buon margine COI del 20,2%, spostandosi verso il livello del 3° trimestre 2019 del 26%.
Rispetto allo scorso anno la capacità è aumentata del 56,3% mentre il traffico è aumentato del 90,2% e il numero dei passeggeri è più che raddoppiato con un incremento del 110,8%.
Transavia è stata in grado di adeguare e riprogettare continuamente la rete per soddisfare l’elevata domanda di tempo libero sia dai Paesi Bassi che dalla Francia, con un aumento della capacità in Grecia, Spagna e Portogallo.
Nei primi nove mesi del 2021, il numero di aeromobili di Transavia France è aumentato di dieci nell’ambito della strategia di crescita di Transavia France e raggiungerà i 61 velivoli nell’estate del 2022.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.