Relais & Châteaux dà il benvenuto a 9 nuovi Associati

il

Dall’Europa al Canada, 7 hotel di charme nel cuore di piccole località da sogno e 2 ristoranti gourmet votati all’alta formazione e all’utilizzo di prodotti locali e di stagione si uniscono alla famiglia di Relais & Châteaux.

Ballynahinch Castle nel Connemara (Irlanda), uno dei nove nuovi associati a Relais & Châteaux
Cresce all’insegna della qualità, con l’ingresso di 7 hotel e 2 ristoranti in Europa e Canada, il portfolio di Relais & Châteaux, l’associazione francese che dal 1954 riunisce i migliori indirizzi dell’ospitalità e della ristorazione d’eccellenza. 

Tutte diverse tra loro, le 580 dimore che fanno parte della famiglia di Relais & Châteauxcondividono gli stessi valori, riassunti nel Manifesto firmato all’unanimità all’UNESCO a Parigi nel 2014: ubicate in luoghi speciali, spesso lontano dalle rotte del turismo di massa, sono profondamente radicate nel patrimonio storico e culturale del loro territorio, condividono un forte impegno per l’ambiente e la sostenibilità, e accolgono gli ospiti con calore e cura nel servizio, grazie al coinvolgimento diretto e personale degli Chef e Maître de Maison che li gestiscono. 

Uno spiccato senso del luogo che si riflette nell’architettura del palazzo che li ospita è senza dubbio il tratto distintivo che accomuna i nuovi ingressi tra cui contiamo ben tre castelli: il Thornbury Castle a Glouchester (UK), il Ballynahinch Castle nel Connemara (Irlanda) e il Brindos, Lac & Châteaux vicino a Biarritz (Francia). Entrano a fare parte della famiglia di Relais & Châteaux anche l’Aïda Hotel & Spa, chalet vicino alle piste a Crans-Montana (Svizzera), il Dyvig Badehotel di Nordborg (Danimarca), un boutique hotel in puro stile nordico su un’isola nel Mare del Baltico, l’Alex Lake Zürich, iconico resort affacciato sulle rive del Lago di Lugano (Svizzera) ed infine, oltreoceano, StoneHaven Le Manoir, gioiello Art Deco con giardino all’italiana a Sainte-Agathe-des-Monts (Canada).

Ricerca del gusto del territorio e attenzione alla formazione dei talenti di domani sono invece le caratteristiche che accomunano i 2 nuovi ristoranti, entrambi legati ad altrettanti istituti di alta formazione nel settore dell’ospitalità:Maison Décotterd a Montreux (Svizzera), nel campus del Glion Institute of Higher Education, e il ristorante 1 stella Michelin Saisons di Lione (Francia), nel palazzo che accoglie l’Institut Paul Bocuse. In entrambi gli studenti hanno la possibilità di apprendere l’arte della cucina e del servizio da Chef e Maître riconosciuti per le loro doti e per la costante ricerca dell’eccellenza.

Dyvig Badehotel, Nordborg, Danimarca
Un rifugio di charme al centro dell’isola di Als, tra la lussureggiante campagna e il Mar Baltico, nel Sud della Danimarca. Questo piccolo boutique hotel – con 17 camere e 4 suite – è il luogo ideale per fuggire dalla quotidianità e trascorrere una vacanza all’insegna del relax e della tranquillità, grazie alla posizione lungomare che regala panorami che lasciano senza fiato. Lo Chef Christian Lebech compone menù stagionali che esaltano la qualità dei prodotti locali, in particolare dei frutti di mare. Nella brasserie dell’hotel numerose specialità come lo Stjerneskud, il tipico “panino aperto” farcito con pescato fresco del luogo, trasportano gli ospiti in un viaggio culinario alla scoperta dei sapori autentici della Danimarca.

Thornbury Castle, Gloucestershire, Inghilterra
Non molto lontano da Gloucester, nel Sud-Ovest dell’Inghilterra, Thornbury Castle è nato dall’ambizione di Edward Stafford, duca di Buckingham, per sfidare il Re d’Inghilterra Enrico VIII. Questo imponente palazzo è un glorioso esempio di architettura Tudor, con un tocco di originalità per quell’epoca. Accogliente e ricco di storia, invita a godersi la serenità della natura britannica soggiornando in camere e suite all’altezza della Famiglia Reale. La cucina dello Chef Carl Cleghorn si basa su verdure e ortaggi coltivati nell’orto del castello e provenienti dalle fattorie locali; il menu include una generosa selezione di piatti della tradizione e numerose opzioni vegetariane gourmet.

Ballynahinch Castle, Connemara, Irlanda
Con le montagne come sfondo, i boschi verdeggianti tutto intorno e le acque calme del fiume Owenmore, il Ballynahinch Castle regala un paesaggio da cartolina. Situato nell’Irlanda Occidentale, il castello è rinomato per essere al tempo stesso maestoso e accogliente, sofisticato ma semplice nelle linee. Le ampie finestre delle camere offrono una vista impagabile sulla campagna irlandese, che si apre alla vista come un dipinto. Lo Chef David Bodas Gutierrez ricrea ogni giorno un connubio perfetto tra le ricette della tradizione e le sue conoscenze da nutrizionista, dimostrando come la cucina gourmet possa essere anche meravigliosamente equilibrata e salutare.

Aïda Hotel & Spa, Crans-Montana, Svizzera
Un prestigioso chalet – adults only – con 18 spaziose suite recentemente rinnovate che regalano una vista mozzafiato sulle Alpi svizzere e sulla stazione sciistica di Crans-Montana. Per rilassarsi dopo un’intensa giornata di trekking o sulle piste da sci, la dimora dispone di un’ampia spa che offre 300 m2 di benessere. Lo Chef stellato Franck Reynaud, da sempre innamorato delle sue origini, esalta al meglio i sapori tradizionali preparando pudding ai porcini e patate al tartufo, oltre ad altre numerose specialità. L’apertura della dimora è prevista per dicembre 2021.

Maison Décotterd, Montreux, Svizzera
Maison Décotterd è un ristorante gourmet che sorge all’interno dell’ex Hotel Bellevue, nel cuore del prestigioso Glion Intitute of Higher Education di Montreux, nel cuore della Riviera Svizzera. Con una vista panoramica sul Lago di Ginevra e sulle Alpi, regala una magica atmosfera in stile Belle Époque, perfettamente in linea con l’eleganza dell’edificio. Con due stelle Michelin, lo chef Stéphane Décotterd sin dal 2018 si impegna a utilizzare nei suoi piatti gourmet ingredienti locali. Ogni mattina, infatti, raccoglie erbe fresche per insaporire il luccio, la tinca e il salmerino, seguendo un approccio alla cucina che egli stesso descrive come “risolutamente responsabile e audace, mai statico, proprio come le acque del lago che mi ispirano.”

Brindos, Lac & Château, Anglet, Francia
A pochi minuti dall’aeroporto di Biarritz, lo Château de Brindos è stato recentemente ristrutturato. Gli spazi comuni e le 29 camere e suite si caratterizzano per un’atmosfera allegra che unisce con orgoglio l’identità spagnola e moresca, da sempre intrinseche nella storia della dimora. Il lago privato di 12 ettari non è solo il luogo perfetto per dedicarsi alla contemplazione, ma ospita anche dieci suite galleggianti, per vivere un weekend da sogno. Due piscine – una coperta e una all’aperto – e una grande Spa completano l’offerta esclusiva della dimora. Il ristorante propone i sapori tipici della cucina dei Paesi Baschi: formaggi, vini d’eccellenza e prodotti freschi di giornata della Costa Atlantica. L’apertura della dimora è prevista nella primavera 2022.

StoneHaven Le Manoir, Sainte-Agathe-des-Monts, Canada
Nel cuore delle Laurentides, StoneHaven è incastonato nel Canada che tutti sogniamo, dove il verde dei boschi si unisce al blu intenso dei laghi. Costruito nel 1908, l’hotel è stato recentemente ristrutturato enfatizzando lo spirito Art Deco dei suoi primi anni. Il suo giardino all’italiana è uno dei tesori nascosti del Paese e le 34 camere, tutte diverse tra loro, sono altrettanto idilliache e sorprendono l’ospite ad ogni soggiorno. Nel ristorante, lo Chef francese Éric Gonzalez combina con maestria i prodotti freschi del territorio e le specialità classiche del suo paese natale. Un’esperienza senza tempo, nel cuore di una delle regioni più spettacolari del Quebec.

Alex Lake Zürich, Zurigo, Svizzera
L’hotel offre una vista incomparabile sul Lago di Zurigo, e sembra davvero galleggiare sull’acqua. Le 42 suite e i due attici sono caratterizzati da un design elegante e interni di colore chiaro, che illuminano gli spazi anche grazie alla luce naturale che filtra dalle ampie vetrate. Nel ristorante, lo Chef Tino Staub fa propria la filosofia del “farm-to-table”, abbinando i prodotti freschi coltivati nell’orto dell’hotel e sapori provenienti da tutto il mondo. Membro del gruppo svizzero The Living Circle, come la dimora Relais & Châteaux Castello del Sole di Ascona, l’Hotel Alex Lake adotta un approccio ecologico e mira a diventare totalmente plastic-free entro il 2023.

Restaurant Saisons, Lione, Francia
Nel cuore di un parco secolare nella parte occidentale di Lione, lo Château du Vivier ospita l’elegante ristorante Saisons. La struttura è una vetrina per l’Institut Paul Bocuse, una prestigiosa scuola internazionale specializzata in hospitality e arte culinaria. Il giovane e talentuoso team di Saisons è guidato dallo chef a tre stelle Florian Pansin, il Meilleur Sommelier de France Gaétan Bouvier, e il Meilleur Ouvrier de France Davy Tissot, vincitore del Bocuse d’Or 2021 che, insieme, trasmettono la loro esperienza e il loro entusiasmo, coltivando giovani talenti di 70 diverse nazionalità. Il team ogni giorno regala un’esperienza culinaria emozionante: gli ingredienti di stagione – come suggerisce il nome stesso del ristorante – sono selezionati dai migliori agricoltori locali o raccolti nell’orto del ristorante, e accompagnati da vini di annate eccezionali per appassionare anche i palati più esigenti alla ricerca del connubio perfetto tra tradizione e modernità.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.