Il programma SPAINSAT NG supera con successo la Critical Design Review


Tecnologie avanzate per comunicazioni sicure completamente riconfigurabili

L’industria spaziale spagnola integrerà il carico utile delle comunicazioni di entrambi i satelliti a Madrid

@AirbusSpace @Thales_Alenia_S #Hisdesat @EsaTelecoms @Partner_InOrbit #SpaceMatters #SpaceforLife #NextSpace

Madrid, 20 dicembre 2021 – Il programma SPAINSAT NG ha superato con successo un’altra importante pietra miliare, la revisione critica del design (CDR) del payload e del satellite completo, inclusi gli elementi CDR del progetto di partnership Pacis 3 con l’Agenzia spaziale europea (ESA) . La revisione è stata dichiarata positiva dopo aver verificato il buon andamento dei test effettuati sui modelli di sviluppo del payload in banda X.

Questo importante traguardo conferma la robustezza del design e delle capacità tecniche del sistema satellitare SPAINSAT NG. Allo stesso tempo, segnala l’inizio della produzione di tutti gli elementi di volo dei satelliti, rilevando tuttavia che è già in corso la produzione di apparecchiature di volo a piombo lungo, in particolare per la piattaforma satellitare completamente elettrica Eurostar NEO.

Inoltre, la struttura del Modulo di comunicazione del primo satellite, SPAINSAT NG I, è già presso il sito di Thales Alenia Space a Tres Cantos, Madrid, per iniziare le attività di assemblaggio, integrazione e test del payload.

“I team tecnici dei nostri co-appaltatori, Airbus Defence and Space e Thales Alenia Space in Spagna e Francia, insieme al resto dei subappaltatori stanno svolgendo un lavoro eccezionale, così come quelli di Hisdesat, in qualità di cliente”, commenta Miguel Ángel García Primo, CEO di Hisdesat. “Allo stesso modo, ESA e CDTI stanno partecipando in modo importante al programma Pacis 3, un partenariato pubblico privato tra ESA e Hisdesat per sviluppare gli elementi più innovativi del satellite, in particolare il payload in banda X, con le antenne attive più avanzate in Europa, e il pallet, antenne e meccanismi in banda Ka.”

“Questa pietra miliare conferma la fattibilità degli elementi di volo satellitare, con le nuove tecnologie sviluppate, qui a Madrid da Airbus”, ha affermato Fernando Varela, capo di Airbus Space in Spagna. “I nostri team sono pronti per iniziare l’integrazione del payload satellitare, in particolare quello della nuova antenna attiva completamente riconfigurabile in orbita con capacità di geolocalizzazione”.

“Il successo del CDR e l’arrivo della struttura Communications Module del primo satellite a Tres Cantos segna l’inizio di una nuova fase epocale del progetto”, ha affermato Stéphane Terranova, CEO di Thales Alenia Space in Spagna. “Per la prima volta realizzeremo in Spagna l’integrazione del carico utile di comunicazione di entrambi i satelliti, il che significa fare un salto di qualità per l’industria nazionale”.

Elodie Viau, Direttore delle telecomunicazioni e delle applicazioni integrate dell’ESA, ha dichiarato: “Il progetto di partnership Pacis-3 con Hisdesat si è dimostrato un catalizzatore per le tecnologie chiave. Pacis-3 mostra come l’industria spaziale europea può rispondere a un mercato globale emergente per comunicazioni satellitari sicure”.

Il progetto di partnership Pacis 3 dell’ESA supporta lo sviluppo e l’integrazione di elementi innovativi di payload satellitare, come antenne attive in banda X di trasmissione e ricezione riconfigurabili e il pallet dispiegabile con antenne in banda Ka orientabili individualmente. Il progetto di partenariato elimina il rischio dagli investimenti dei partner per rispondere alle esigenze del mercato.

Il programma SPAINSAT NG comprende due satelliti, SPAINSAT NG I e II, che saranno situati in diverse posizioni geostazionarie per operare nelle bande X, Ka militare e UHF. I payload di comunicazione di entrambi i satelliti sono forniti dall’industria spagnola, compresa l’integrazione del modulo di comunicazione in Spagna, un importante passo avanti per l’industria spagnola. Airbus Defence and Space in Spagna è responsabile per il payload in banda X, mentre Thales Alenia Space in Spagna è responsabile per i payload in banda UHF e Ka. Sono coinvolte anche altre aziende dell’industria spaziale spagnola.

I satelliti SPAINSAT NG includono un payload in banda X completamente flessibile, che impiega antenne attive con capacità di riconfigurazione in orbita, un processore digitale integrato che collegherà i payload in banda X e Ka per il cross-banding e un dedicato ad alta velocità collegamento di servizio che consente una rapida riconfigurazione. I satelliti sono basati sulla piattaforma Eurostar Neo di Airbus, una significativa evoluzione della serie Eurostar di successo e altamente affidabile con una gamma completa di importanti innovazioni.

Le ultime tecnologie come Intelligenza Artificiale, Big Data, Internet of Things, ecc. vengono applicate nello sviluppo di nuove applicazioni e servizi forniti sui nuovi satelliti.

Il primo dei satelliti SPAINSAT NG sarà lanciato alla fine del 2023 e il secondo un anno dopo, garantendo la continuità dei servizi di comunicazione sicuri.

I satelliti SPAINSAT NG avranno una vita operativa di 15 anni, rimanendo in servizio fino al 2039.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.