A TOKYO LO SPORT INCONTRA LA REALTÀ AUMENTATA

il

Tokyo è da sempre nell’immaginario collettivo sinonimo di innovazione e high-tech. Proprio a Tokyo ha aperto un nuovo centro, in cui lo sport diventa un videogioco: la HADO ARENA Odaiba è il nuovo flagship store globale di HADO, il primo techno-sport al mondo, sviluppato dall’azienda di Tokyo Meleap Inc. e diffuso in ben 39 paesi del mondo, tra cui anche l’Italia. La tecnologia di HADO si basa su dispositivi indossabili e realtà aumentata (AR). È sufficiente indossare un visore e un sensore di movimento sulle braccia per iniziare a scagliare sfere energetiche e ripararsi dietro uno scudo, in una versione evoluta del dodgeball, a sua volta una forma agonistica del caro vecchio gioco della palla avvelenata. Utilizzare HADO non è difficile, ma, come in qualsiasi palestra, è possibile ricorrere all’aiuto di un istruttore per comprendere al meglio le potenzialità e il divertimento degli sport in realtà aumentata.

A differenza della realtà virtuale (VR), nella realtà aumentata non si è costretti da cavi o da uno schermo. Tutto avviene in uno spazio reale, nel quale si può correre liberamente, attivare superpoteri, brandire oggetti virtuali, combattere i propri rivali e sconfiggere mostri. L’obiettivo principale è stimolare il movimento e l’attività fisica, promuovendo allo stesso tempo la socialità. Da aprile 2022, HADO è statointrodotto per la prima volta anche nei corsi di educazione fisica dello Shibaura Institute of Technology di Minato-ku, Tokyo. L’istituto si impegna ad applicare le innovazioni tecnologiche e informatiche ai corsi di educazione fisica e utilizza HADO per analizzare l’intensità dell’esercizio durante il gioco e gli effetti educativi derivanti dalla sua applicazione. Non bisogna però pensare che HADO sia concepito solamente per i giovani: i quattro campi da gioco e la sala premium destinata ai gruppi della HADO ARENA Odaiba sono rivolti a persone di qualsiasi età e sesso.

Come suggerisce il nome, la nuova HADO ARENA Odaiba si trova a Odaibal’isola artificiale ultramoderna, famosa per il suo panorama notturno.  Non lontana, sorge la Ariake Arena, che è stata la sede delle competizioni olimpiche di pallavolo e di quelle paralimpiche di pallacanestro di Tokyo 2020 (a causa del Covid-19 rinviate all’estate 2021) e che ora è stato riconvertito in un impianto polifunzionale coperto con una capienza di ben quindicimila persone, che riaprirà ad agosto 2022 con i concerti della band giapponese Perfume e della cantante statunitense Billie Eilish. Inoltre, all’Ariake Arena il 24 agosto si terrà l’inaugurazione del Mese del Parasport voluto dal governo metropolitano di Tokyo, con cerimonie e un torneo internazionale di pallacanestro, all’interno di TOKYO FORWARD, il programma di celebrazioni del primo anniversario dei Giochi Olimpici e Paralimpici. Situata nella Baia di Tokyo, da sempre luogo di incontro tra la cultura tradizionale di Tokyo e la cultura globale, l’Ariake Arena si propone così di diventare il nuovo polo sportivo e culturale della capitale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.