Come eravamo: ma la coda dove va?


Se in fondo vediamo un Bristol Britannia della Aer Turas Cargo, Maurizio Noè con questa foto mette in accento la fase operativa di caricamento o scaricamento di questo CL-44.

Il CL-44 è un derivato dal Bristol Britannia, in realtà è la versione cargo del pattugliatore CL-28 Argus.

Rispetto al Britannia la sua fusoliera era più lunga sul CL-44 di oltre tre metri.

Nella foto c’è un CL44-D4 dell’aerolinea svizzera Transvalair. L’aereo come si vede ha la parte posteriore completamente aperta e ruotata. E’ stata una soluzione identificata da Canadair per migliorare le prestazioni di caricamento rispetto a un portellone. Il complessivo si apriva in 90 secondi , il tutto idraulicamente.

Transvalair ha avuto due aerei, solo per il trasporto merci. Gli aerei sono rimast in flotta tra il 1974 e la primavera del 1980.

A differenta del Britannia che utilizzava i Bristol Siddeley Proteus, il Cl-44 aveva i Rolls Royce Tyne.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.