Lufthansa teme un aumento dei costi generali con i nuovi accordi con i piloti. Sciopero oggi, cancellati oltre 800 voli

il

Lufthansa sta affrontando un altro sciopero dei suoi piloti domani
Lufthansa sta affrontando lo sciopero di un altro pilota domani (2 settembre) da parte del sindacato VC:

Il sindacato tedesco dei piloti Vereinigung Cockpit (VC) ha invitato i suoi membri di Lufthansa e Lufthansa Cargo a scioperare dalle 00:01 alle 23:59 CET il 2 settembre. Ciò influirà sulle partenze di Lufthansa e Lufthansa Cargo negli aeroporti tedeschi.

La compagnia aerea non è in grado di fornire informazioni più specifiche sull’impatto degli scioperi in questo momento. Lufthansa farà tutto il possibile per ridurre al minimo l’impatto delle misure di sciopero per i suoi passeggeri. I passeggeri sono pregati di controllare continuamente il sito http://www.lufthansa.com per informazioni sul proprio volo.

Michael Niggemann, Chief Human Resources Officer e Labor Director di Deutsche Lufthansa AG: “Non possiamo capire la richiesta di sciopero di VC. Il management ha fatto un’offerta molto buona e socialmente equilibrata, nonostante i continui oneri della crisi del Covid e le prospettive incerte per l’economia globale. Questa escalation va a scapito di molte migliaia di clienti”.

Nello specifico, il Gruppo ha presentato un’offerta con durata di 18 mesi, in cui i piloti di Lufthansa e Lufthansa Cargo riceveranno complessivamente 900 euro in più di retribuzione base al mese in due fasi. Ciò andrà a vantaggio in particolare degli stipendi di livello base. Un copilota entry-level riceverà oltre il 18% di retribuzione base aggiuntiva per tutta la durata dell’accordo, mentre un capitano nella fase finale riceverà il cinque%. Con l’accordo per il personale di terra, il Gruppo ha dimostrato di essere disposto ad effettuare significativi incrementi retributivi.

In alternativa, a VC è stata offerta la possibilità di destinare tutto o parte di questo volume altrove, ad esempio per modifiche strutturali come adeguamenti della scala retributiva.

Inoltre, il Gruppo offre a VC l’opportunità di concludere congiuntamente un nuovo accordo prospettico (tedesco: “Perspektivvereinbarung” / PPV), che garantisce al personale di cabina di pilotaggio di Lufthansa e al personale di cabina di pilotaggio di Lufthansa Cargo una dimensione minima della flotta.

Le richieste di VC aumenterebbero i costi del personale di oltre il 40%.

Al contrario, VC chiede non solo un aumento salariale del 5,5% entro la fine dell’anno come primo passo, ma anche una compensazione aggiuntiva rispetto all’inflazione a partire da gennaio 2023. Secondo le stime attuali, ciò aumenterebbe il costo del personale per il personale di cabina di pilotaggio a Lufthansa e Lufthansa Cargo di un buon 16% nel biennio proposto da VC.

Inoltre, VC chiede, tra le altre cose, una nuova scala retributiva con uno stipendio base più alto e più soldi, ad esempio, per i giorni di malattia, le ferie o la formazione. Oltre al 16 percento, ciò aumenterebbe i costi del personale della cabina di pilotaggio di ulteriori 25 punti percentuali sulla base dei dati degli anni precedenti. Anche senza tenere conto delle conseguenze finanziarie della crisi del Covid, questo non è accettabile.

In totale, le richieste di VC aumenterebbero i costi del personale della cabina di pilotaggio da 2,2 miliardi di euro probabilmente di oltre il 40 percento – o circa 900 milioni di euro – nei prossimi due anni.

Da anni ingenti investimenti in Lufthansa e Lufthansa Cargo

In nessun luogo del Gruppo ci sono stati più investimenti che nella crescita dell’occupazione presso Lufthansa e Lufthansa Cargo. Dal 2010, circa il 60% di tutti i nuovi velivoli è stato schierato in queste due operazioni di volo. Entro il 2024, il Gruppo prevede 33 nuovi velivoli a lungo raggio all’avanguardia, che andranno tutti a Lufthansa, insieme ai relativi posti di lavoro.

Tra il 2010 e l’inizio della crisi del Covid, ad esempio, il numero di posti di lavoro in cabina di pilotaggio presso Lufthansa e Lufthansa Cargo è cresciuto del 18% e fino al 45% nell’hub di Monaco. Questa crescita si riflette anche nel recente passato: dal 2017 e dalla conclusione del Perspective Agreement con Vereinigung Cockpit, non solo sono stati assunti quasi 700 copiloti presso Lufthansa e Lufthansa Cargo, ma sono stati assunti anche 400 copiloti già impiegati capitani, sviluppando così le carriere. Quest’anno verranno create anche nuove posizioni di capitano, per un totale di 125.

“Vogliamo continuare questa crescita con i nostri colleghi di cabina di pilotaggio di Lufthansa e Lufthansa Cargo”, afferma Michael Niggemann. “Vogliamo trovare soluzioni al tavolo dei negoziati: le nostre offerte sul contratto collettivo di pagamento o anche su un accordo globale che includa un nuovo accordo prospettico sono una buona base per continuare i colloqui con VC”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.