SULTANATO DELL’OMAN: LA DESTINAZIONE IDEALE PER EVENTI E MICE

il

L’Oman Convention Bureau sotto l’egida del Ministry of Heritage and Tourism promuove le attività MICE in Oman attraverso un roadshow in Italia, che tocca Milano e Roma.

Emozionanti attività di team building, eventi di livello mondiale, sedi spettacolari: ricco di storia e cultura, pieno di paesaggi naturali di bellezza unica, il Sultanato dell’Oman è la destinazione MICE per eccellenza. Situato nella Penisola Arabica e a sole 7 ore dall’Italia, è facile da raggiungere e sicuro da visitare. Oman Convention Bureau of the Ministry of Heritage & Tourism rivela i suoi progetti di sviluppo nel Paese: dopo lo stop dovuto alla pandemia mondiale, l’Oman guarda al turismo come a un pilastro per la crescita economica ed è disposto a investire più che mai nel settore MICE.

L’incremento delle attività MICE è una priorità nella strategia turistica dell’Oman, spiega Mohammed Al Jabri, Head of business Development and Strategic Partnership at Oman Convention Bureau: “Siamo davvero lieti di essere qui in Italia per la prima volta con un roadshow dedicato al MICE a Milano e Roma, poiché il vostro Paese è il 4° mercato europeo e uno dei più fruttuosi per l’Oman. La visione del Ministero è quella di fornire una gamma davvero unica di servizi per il turismo d’affari con un sapore locale distintivo, sfruttando il ricco patrimonio culturale e le squisite attrazioni naturali dell’Oman. Questo roadshow è un momento cruciale guidato dall’OCB , in collaborazione con i partner, gli hotel e le aziende turistiche, per gettare le basi per le future attività MICE nel vostro mercato a partire dal 2023. – continua Al Jabri – Il governo dell’Oman ha effettuato ingenti investimenti per sviluppare un’offerta infrastrutturale di livello mondiale che posizionerà il Paese come una delle principali destinazioni turistiche MICE del mondo; e l’OCEC – Oman Convention and Exhibition Centre ha già ospitato eventi di livello mondiale dei settori automobilistico, farmaceutico e delle telecomunicazioni, tenendo presente la visione di sviluppo del nostro governo e i suoi tre assi: sostenibilità, rispetto della tradizione e inclusione”.

“Da 12 anni l’Oman è posizionato sul mercato italiano come una destinazione leisure tra le più affascinanti in termini di cultura ed esperienze autentiche. – spiega Massimo Tocchetti, presidente di AIGO, Marketing Based Representative of the Ministry of Heritage and Tourism of the Sultanate of Oman for the Italian Market – Ora è il momento di far crescere il Paese anche come destinazione MICE, tenendo presente che il mercato italiano ha apprezzato la sua offerta turistica ben prima dello stop degli ultimi anni. Per ora, ci incoraggiano già i dati di quest’anno: da gennaio a settembre, il Sultanato ha accolto 10.126 arrivi dall’Italia, più che raddoppiando le cifre dello scorso anno. Questa crescita è il risultato del lavoro svolto e naturalmente della collaborazione con tutti i nostri partner omaniti del settore, compagnie aeree, hotel, DMC, operatori MICE e il travel trade italiano. Siamo abbastanza fiduciosi di incrementare ulteriormente gli arrivi e ci aspettiamo che il numero di visitatori cresca costantemente nei prossimi anni”.

Tra gli attori che hanno partecipato a questa prima edizione di successo del roadshow MICE del Sultanato dell’Oman: due compagnia aeree (Oman Air e Qatar Airways); 2 Destination Management Companies (Arabica Orient Tours e Travco) e 2 gruppi alberghieri (Anantara Hotel Resorts & SPA con Al Baleed Resort Salalah by Anantara e Anantara Jabal Akhdar Resort & SPA , oltre a Marriott International con Al Bustan Place, a Ritz-Carlton Hotel e W Muscat).

Qualche esempio di perché scegliere l’Oman per eventi e incentive?
Nello stesso giorno, si può fare un’immersione nelle acque cristalline di un wadi, rivivere il passato visitando un forte o un castello, scoprire le tartarughe a Ras Al Jinz e Ras Al Hadd. Inoltre, esperienze da non perdere sono la visita all’imponente Sultan Qaboos Grand Mosque a Muscat, le spiagge di Salalah e l’Empty Quarter, una crociera mozzafiato su un dhow a Musandam, gli incredibili altipiani di Jebel Akhdar, il cielo stellato del deserto di Sharqiyah Sands. E infine, ma non per importanza, l’adorabile popolo omanita e la squisita cucina locale.

Infrastrutture MICE
In termini di infrastrutture, la capitale dispone di strutture di livello mondiale, tra cui l’aeroporto Muscat International Airport con una capacità prevista di 12 milioni di passeggeri, che in futuro sarà in grado di accogliere fino a 48 milioni di persone. Oppure il Mina Sultan Qaboos Waterfront, un progetto di sviluppo portuale della capitale curato dalla società di sviluppo turistico di proprietà del governo Omran Group. E naturalmente Oman Convention and Exhibition Centre, un’area unica nel suo genere, interamente dedicata a convegni e fiere, che si svilupperà su circa 22.000 mq, un auditorium da 3.200 posti e 2 sale in grado di ospitare fino a 10.000 persone e tre hotel per un totale di 1.000 camere. Si tratta di un luogo di incontro e di conferenza all’avanguardia e di fama internazionale, che ospiterà eventi di livello mondiale a pochi passi dalla città di Muscat.

Nuovi sviluppi
Per citare alcune nuove aperture: urban hotel Avani Muscat a Seeb, a pochi chilometri dalla capitale; il resort a 5 stelle  Alila Hinu Bay nel Dhofar, a 87 km da Salalah, e il Dusit D2 Naseem Resort Jabal Akhdar con molte attrazioni per gli amanti dell’avventura soft. Non solo hotel di lusso: nella regione di Nizwa sono state aperte alcune locande e case tradizionali, come Bustan Inn o Al Suwjara Heritage Village.
Nella capitale, il nuovissimo Juweirah Muscat Bay, aperto da quest’estate – a soli 20 minuti dal centro di Muscat – e, in progetto,  il Four Seasons Muscat e il Mandarin Oriental Residences ad Al Mouj.

In termini di nuove esperienzea Seeb si sta sviluppando l’ambizioso progetto Oman Botanic Garden con 433 ettari e 312 milioni di euro di investimenti. Un luogo straordinario che promette di essere un posto unico e mozzafiato per ospitare eventi nella magnifica cornice naturale omanita.
Da un altro lato, il nuovo servizio helicopter VIP con 2 diversi elicotteri per 5 e 8 passeggeri, per sorvolare Madinat Al Irfan verso gli hotel a 5 stelle di Muscat come Al Bustan Palace o verso Jabal Akhdar, Musandam e il deserto. Il servizio è disponibile anche per tour della città e tour al tramonto sulla capitale.

Tra le attività di team building realizzabili ci sono la caccia al tesoro nel Muttrah Souk e le attività di responsabilità sociale d’impresa in diversi contesti. Si possono organizzare anche pranzi e cene suggestivi allestiti in antichi villaggi, in mezzo a giardini lussureggianti e in fattorie.

Facile da raggiungere, con paesaggi mozzafiato, ricco di luoghi iconici come resort, forti e palazzi, rinomato per gli hotel e le spa di lusso, i boutique hotel, i campi di lusso, i tour fuori dal comune e la gente ospitale. Tutti questi elementi hanno reso il Sultanato dell’Oman una destinazione MICE incredibilmente popolare. Dall’osservazione dei delfini nelle calme acque del Golfo allo shopping nei souq, dalle attività di avventura soft al ricco patrimonio da scoprire, la gamma di idee per un incentive o un programma collaterale di una convention è infinita.

Di seguito, la lista dei partner al roadshow:

DMC
– Arabica Orient Tours
– Travco

Hotels
– Anantara: Al Baleed resort & SPA by Anantara / Anantara Jabal Akhdar resort & SPA
– Marriott International: Al Bustan Palace, A Ritz-Carlton Hotel / W Muscat

Airlines
– Oman Air
– Qatar Airways

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.