Amarcord! 60 anni fa decollava per la prima volta il Trident. Il primo trigetto al mondo

il

Il primo trigetto dell’aviazione commerciale mondiale fu questo. E’ l’Hawker Siddeley HS.121 Trident. Fu il 9 gennaio 1962, giusto un anno e un mese prima del ben più noto “ferro da stiro” e cioè il Boeing 727. In origine il progetto era DH.121 perché era nato in De Havilland, ma successivamente fu assorbita da Hawker Siddeley prima del primo volo e il progetto cambio’ designazione.

Il Trident era ben riconoscibile per il suo fumo quando era in atterraggio, visibile nelle belle giornata a una considerevole distanza, ma sopratutto dal baccano che facevano i tre motori RR Spey.

Esteriormente riconoscibilissimo per le sue discutibili soluzioni applicate ai carrelli d’atterraggio. In particolare fu l’unico ad avere il carrello anteriore disadattò rispetto all’asse centrale del velivolo. Il suo sistema di estrazione e retrazione laterale , cioè di lato e non verso avanti o indietro. Lo si vede chiaramente in questa foto di Maurizio Noe’ a Milano Malpensa degli anni 70 del secolo scorso.

Continuando nel sistema dei carrelli di atterraggio nella foto , chi ha buon spirito di osservazione, certamente lo avrà notato, ci sono i pneumatici gemellati nei due carrelli principali. Si, ognuno ha quattro pneumatici e non si preferì la classica soluzione stile Caravelle con quattro ruote e due assi. Bensì uno solo e due ruote gemellate a destra e due a sinistra.

Anche a bordo c’erano altre soluzioni diverse come nel flight deck per la strumentazione in particolare vista la nebbia nel Regno Uniti nacque già con il sistema ILS in Cat 2, poi sviluppato Triplex in Cat3C zero-zero. In cabina passeggeri per la disposizione dei posti stile “coach” di un autobus o di un treno.

I motori furono i RR Spey rumorosi, tanto che già dall’inizio avevano i multi coni di separazione del gatto di spinta in uscita, ma risolvevano ben poco. I motori erano anche non per niente parchi.

La versione 1C, 1E e 2C avevano tre motori, come pure il 3B, che però aveva un motore ulteriore a getto booster sempre RR, il RB-162 posto con presa d’aria seguire sul motore centrale e posti nella parte posteriore alla base della coda sopra quelli centrale.

117 esemplari prodotti fino al 1978 contro gli oltre 1800 del B727. Questa e’ la dimensione differenziale tra i due aerei. C’era anche il Tupolev 154 , ma decollo’ per la prima volta nel 1968, insomma la copia di entrambi come il più piccolo Yak40.

Come capacità passsggeri l’1C fino a 101, 1E fino a 108, 2C fino a 115 e poi il piu capiente 3B a 180 posti.

Gli operatori furono anglofoni o filo anglofoni come Air Ceylon, Cyprus Airways, Iraqi Airways, Kuwait Airways. Oltre nel Regno Unito a BEA, poi British Airways. Quindi BKS/Northeast Airways e Channel Express. CAAC , Air China e China United Airlines in Cina e ACS in Zaire.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.