Forlì si apre al mondo

il

Non c’erano all’inaugurazione del nuovo aeroporto di Forlì la Ministra Paola De Micheli (l’intervento in video conferenza), come pure il Presidente di ENAC Zaccheo (perché dimissionario) e sostituito dal direttore generale Alessio Quaranta. Ma Forlì da ieri alle 10, come aeroporto, e’ entrato nuovamente nei radar del trasporto aereo mondiale, come varie volte lo ha detto lo speaker Del Favero.

Molti ringraziamenti hanno preso la maggior parte del tempo dei singoli interventi. In scaletta sono intervenuti il Presidente di FA Srl Giuseppe Silvestrini, poi il Vice Presidente Ettore Sansavini, il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini , il Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza, il Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta e il Governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. La Ministra Paola De Micheli in collegamento da Roma.

Oltre ai ringraziamenti, discorsi di rito di auspicio, i tentativi di dare un quadro sul quale sarà il posizionamento dello scalo all’interno del contesto territoriale locale e dei possibili sviluppi di business connessi anche a università e ENAV. Il Presidente Silvestrini ha chiesto a “ENAV deve valutare la possibilità di prolungare l’operativita’ dall’attuale 8-20 a 6-24”. Poi Silvestrini continua “Oltre a chiedere l’adeguamento strumentale per gli atterraggi da sud est, per evitare i sorvoli sulla città’”.

Il Vice Presidente Sansavini ha detto “anche se il progetto era definito da visionari, abbiamo investito più di 10 milioni di €”. Ha poi proseguito “al 2025 l’aeroporto potrà dare un indotto al territorio di oltre 100 milioni di €, dare lavoro a 1500 persone compreso l’indotto”. Auspica che vi sia interesse da parte del territorio su questo aeroporto per permettergli di maturare i risultati sperati.

Alessio Quaranta e’ compiaciuto e definisce che la soluzione e’ stata trovata dopo lungo tempo. Il tutto grazie al lavoro comune di investitori privati e amministratori pubblici.

L’intervento di Stefano Bonaccini – Governatore della Regione ha sottolineato “la Regione e’ disponibile a investire, ma non entrerà mai nelle compagini”.

Invece indica che Forlì sarà parte del nuovo piano di ridefinizione di classificazione e ruoli degli aeroporti, e’ la Ministra Paola De Micheli.

in una condizione del traffico come oggi si sta vivendo si respira un clima positivo dove c’è’ molta fiducia, questa proprio a differenza di come e’ critica la situazione, e pare lo sarà ancora di più nei prossimi mesi. Nulla e’ stato trattato su cosa e come saranno i prossimi mesi dal punto operativo, e’ nota la partenza di un collegamento penta settimanale su Monaco di Air Dolomiti dal 1 dicembre. Poi le altre tre compagnie aeree: Ego Airways , Lumiwings e Air Horizont, hanno o non hanno delineato i propri intendimenti. I loghi dei vettori campeggiavano sui monitor dei sette check in durante la cerimonia.

A questo punto sarà il mercato a decidere se l’investimento produrrà quanto gli investitori auspicano che accada, cioè il ritorno di quanto profuso fino ad ora. E’ un qualcosa che Sansavini ha tenuto a precisare. Con i tempi che corrono e quello che sarà alle porte, visto quanto dice ACI Europe, la sfida non sarà delle più semplici. Tanti Auguri Forlì.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.