Embraer e Collins Aerospace dimostrano un sistema avanzato di protezione dal ghiaccio che utilizza la tecnologia More Electric Aircraft (MEA)

il


Embraer e Collins Aerospace stanno collaborando allo sviluppo e al collaudo di un’innovativa tecnologia di riscaldamento elettrotermico (CNT) con nanotubi di carbonio per sistemi di protezione dal ghiaccio che mira a produrre velivoli più efficienti e sostenibili. Il progetto ha recentemente raggiunto un importante traguardo avviando una campagna di test di volo presso l’unità Gavião Peixoto di Embraer in Brasile.

La nuova soluzione del sistema di protezione dal ghiaccio CNT è stata installata con successo sullo stabilizzatore verticale e testata in volo nel prototipo Phenom 300E completamente funzionante di Embraer, il jet leggero più venduto al mondo per 10 anni consecutivi. Il riscaldatore CNT di Collins e il controller di protezione dal ghiaccio sono stati integrati nel prototipo dell’aereo prima di eseguire oltre 10 ore di test di volo a terra e “aria secca”. Il primo volo a dicembre 2021 è andato con successo, senza intoppi e in modo impeccabile, dimostrando la perfetta integrazione del sistema di protezione dal ghiaccio con tecnologia di riscaldamento CNT.

“Siamo molto incoraggiati dai recenti risultati dei test e siamo convinti che questa tecnologia innovativa soddisferà la nostra ambiziosa tabella di marcia tecnologica e di sostenibilità”, ha affermato Luís Carlos Affonso, Senior Vice President Engineering, Technology Development and Corporate Strategy di Embraer. “Siamo lieti di avere Collins in questo viaggio per esplorare ulteriori opportunità di partnership che aiuteranno a creare un’industria aeronautica a zero emissioni di carbonio”.

“Questa tecnologia CNT elettrotermica è più efficiente dal punto di vista energetico, più leggera e utilizza processi di produzione più ecologici rispetto ai sistemi attuali e riteniamo che diventerà lo standard futuro per la protezione dal ghiaccio, compresi quelli in progetti di aeromobili più elettrici”, ha affermato il dott. Mauro Atalla, vice senior presidente, Ingegneria e Tecnologia per Collins Aerospace. “Le collaborazioni come quella tra Collins ed Embraer stanno aiutando innovazioni come questa a entrare sul mercato più rapidamente”.

La valutazione delle condizioni di volo è stata possibile dopo la conclusione della valutazione dei parametri, della struttura, della compatibilità elettromagnetica e di oltre 500 ore nella galleria del ghiaccio, tra le altre prove che hanno fatto progressi costanti negli ultimi anni. Le attività tecnologiche e di ricerca mirano ad aumentare ulteriormente il livello di prontezza tecnologica conducendo ulteriori test a terra e volando in condizioni di ghiaccio naturale. Il progetto fa parte dell’approccio di sviluppo delle tecnologie More Electric Aircraft (MEA), che include una serie di iniziative del settore per garantire l’impegno a zero emissioni nette entro il 2050.

I riscaldatori basati sulla tecnologia CNT presentano vantaggi significativi rispetto ai riscaldatori metallici esistenti. I principali vantaggi includono l’eliminazione del processo di incisione chimica, la riduzione del fabbisogno energetico del 25% a livello di sistema e la riduzione al minimo degli effetti aerodinamici negativi causati dal ghiaccio. L’elemento riscaldante leggero del CNT è significativamente più leggero di un riscaldatore metallico convenzionale, presenta una maggiore tolleranza ai danni e dovrebbe comportare un ciclo di vita del prodotto più lungo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.