Schiphol risarcisce i viaggiatori che hanno perso il volo a causa delle lunghe code



L’aeroporto di Amsterdam Schiphol introdurrà un programma per i passeggeri che erano in aeroporto in orario tra il 23 aprile 2022 e l’11 agosto 2022, ma hanno perso il volo a causa di un tempo di attesa eccezionale ai controlli di sicurezza. L’aeroporto ha contattato l’Ombudsman MAX e l’Associazione dei consumatori olandesi per discutere di come Schiphol possa accogliere queste persone. Il regime provvisorio è stato sviluppato in collaborazione con loro. I viaggiatori che hanno sostenuto costi durante il suddetto periodo perché hanno perso il volo a causa di una lunga coda ai controlli di sicurezza possono presentare una richiesta di risarcimento all’aeroporto fino al 30 settembre.

I viaggiatori possono richiedere un risarcimento per i costi sostenuti per riprenotare un volo o per un volo sostitutivo, per un trasporto alternativo se hanno scelto di viaggiare verso una destinazione con altri mezzi, o per i costi di viaggio aggiuntivi sostenuti per viaggiare all’aeroporto di Amsterdam Schiphol o in un altro aeroporto. I viaggiatori possono anche richiedere le spese di alloggio presso o vicino a Schiphol e le spese per alloggio, trasporto o attività non cancellabili a destinazione.


Molte persone non vedevano l’ora di andare in vacanza all’estero, soprattutto dopo due anni di COVID. Siamo estremamente dispiaciuti che alcune persone abbiano perso il volo a causa della lunga coda ai controlli di sicurezza. Hanno dovuto perdere tutto o parte delle loro vacanze e siamo davvero solidali con loro. La messa in onda di MAX Vakantieman e l’appello lanciato dall’Associazione dei consumatori ha sottolineato questo sentimento. Durante questi tempi e circostanze speciali, non dobbiamo lasciare che queste persone cadano attraverso le crepe.

CEO Dick Benschop di Schiphol

Jeanine Janssen di MAX Ombudsman, afferma quanto segue: Sono lieta che Schiphol si assuma le proprie responsabilità nei confronti del consumatore. Siamo orgogliosi di aver potuto contribuire a questa soluzione attraverso la nostra azione. Il processo è terminato, poiché le persone vengono risarcite.’

Sandra Molenaar, direttrice dell’Associazione dei consumatori, è soddisfatta dell’accordo: “Abbiamo indagato sulla possibilità di un reclamo di massa e poi abbiamo avviato discussioni con Schiphol. I nostri sforzi congiunti hanno portato a questo accordo, che ha aiutato un folto gruppo di consumatori.’


I passeggeri che desiderano presentare una richiesta di risarcimento a Schiphol possono compilare il relativo modulo all’indirizzo: Schiphol.nl/compensation Schiphol valuterà eventuali richieste pervenute sulla base dei termini e delle condizioni che sono stati redatti. I viaggiatori che hanno già presentato un reclamo a Schiphol non devono farlo di nuovo.

Di recente, Schiphol ha lavorato duramente sul piano d’azione estivo, che si concentra sull’attrazione del personale e sul rendere più attraente il lavoro a Schiphol, sul miglioramento dei processi in aeroporto e sull’attenzione sul numero di passeggeri e voli che possono essere elaborati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.