La corsa di nuovo verso la Cina

il

Non e’ un completo ripristino immediato dei voli quello che si sta vedendo giorno dopo giorno, ma quasi tutte le aerolinee sia europee, americane, ma pure asiatiche e africane stanno ristabilendo i propri collegamenti aerei con la Cina.

La decisione del leader XI Jinping di terminare l’isolamento che per tre anni ha visto la Cina chiudersi al mondo a causa del Covid-19, mostra un effetto domino sui vettori per riprendere le posizioni. Nei giorni scorsi Air Canada ha inserito in vendita la riapertura del volo tra Vancouver per Shanghai dal 26 marzo 2023 con quattro voli settimanali con B777-300ER. La United Airlines il 3 marzo 2023 farà decollare il suo primo servizio da San Francisco a Hong Kong tutti i giorni. Il ritorno e’ il 6 marzo e Walter Dias -United Airlines Director of Sales China , Korea e South East Asia ha dichiarato a TravelNewsAsia

https://www.travelnewsasia.com/news23/41-UnitedAirlines.shtml

che “siamo entusiasti di poter tornare a Hong Kong dopo quasi tre anni, consentendoci di fornire nuovamente ai clienti di Hong Kong il nostro comodo servizio giornaliero non-stop per San Francisco. il nostro servizio mattutino con orario di arrivo a San Francisco e orario di partenza a tarda sera con orario di partenza da San Francisco offrirà più di 70 destinazioni one-stop negli Stati Uniti, in Canada e in America Latina tramite il nostro hub di San Francisco. abbiamo quasi 40 anni di lunga storia nel mercato di Hong Kong e il nostro impegno per il mercato rimane invariato”.

A seguire tante altre linee aeree come American Airlines con il suo Dallas DFW – Shanghai dal 26 marzo 2023. Dall’Europa c’è’ Air France che riaprirà tre destinazioni. La prima dal 26 marzo riapre su Pechino con tre volte alla settimana e poi giornaliero da fine giugno . Il volo già esistente su Hong Kong dal 26 giugno passa da tre voli settimanali a giornaliero. Il volo già operante su Shanghai va da tre settimanali a giornaliero entro luglio.

Thai Airways vuole riprendere i servizi tra Bangkok e Pechino dal 2 marzo 2023 con tre voli settimanali.

Ethiopian Airlines pianifica fino a 28 voli settimanali sulla Cina con voli per Pechino, Shanghai, Hong Kong e Guangzhou.

Ma c’è’ anche il senso contrario delle aerolinee cinesi che riaprono i propri voli come Sichuan Airlines ritorna a Los Angeles con un volo settimanale da marzo e che poi crescerà a trisettimanale.

China Southern che riapre tra Guangzhou a Male da fine febbraio con tre voli settimanali e questo e’ un traffico one way dalla Cina agli atolli dell’arcipelago maldiviano.

Insomma, il traffico si muove rapidamente, i network e revenue manager dei vettori sono attenti a ogni opportunità e quindi “occhi aperte e orecchie alzate” per cogliere tutte le opportunità sia passeggeri, che cargo che provengono dal mercato “tagliando e cucendo” quelli che sono gli operativi già consolidati per i prossimi mesi adattando l’impiego delle flotte per non perdere opportunità. La rapidità nella riapertura di voli nelle intenzioni delle compagnie aeree che si manifestano da un giorno all’altro e’ importante , però i rumors che ci provengono dal far east Asia e’ che servirà almeno un anno prima che verrà recuperato buona parte di quello che c’era ante Covid-19. Certamente e’ un qualcosa di inaspettato che ha colto di sorpresa molti nella mossa di Xi Jinping.

Pubblicità

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.