ANPAC E ANPAV: Riunione del 25 maggio 2021 con Blue Panorama su tematiche del personale navigante

il

In data odierna ANPAC e ANPAV, insieme alle sigle sindacali confederali, hanno incontrato Blue Panorama, rappresentata dall!Ing. Avidano, su una serie di tematiche oggetto di richiesta di incontro.Il primo punto discusso, introdotto in apertura di confronto dall!azienda, è stato quello relativo alla proposta aziendale di ‘addendum’ al verbale di Cigs relativo al personale assunto a tempo determinato dopo il mese di giugno 2020 (inizio CIGS in BPA) in funzione dell!avvio del settore A330.

ANPAC e ANPAV hanno ribadito l’impossibilità a poter sottoscrivere qualsiasi accordo che possa mettere a rischio l!ammortizzatore già in essere per il personale BPA al momento della sottoscrizione, creando eventuali ed ulteriori problemi/ritardi nell’erogazione dell’integrazione salariale.

Su questo specifico punto, sono stati ancora una volta richiesta conferma e dettagli sulla trasmissione degli SR41 relativi all!integrazione FdSTA per i mesi da gennaio 2021, anche in virtù di malintesi vari al tavolo.

L’azienda ha dichiarato che i mesi di gennaio e febbraio sono stati già evasi e che il mese di marzo sarà lavorato nei prossimi giorni.

Abbiamo a più riprese rimarcato come non sia più sostenibile una tale situazione reddituale dei dipen- denti ulteriormente aggravata da questo ritardo di pagamenti.

Le informazioni fornite dalla Società, a specifica verifica effettuata nel corso della riunione, tenutasi parallelamente in ambito di Comitato Amministratore del Fondo di Sostegno al reddito, non hanno trovato però conferma: INPS, a specifico quesito, non aveva ancora evidenza degli SR41 su commentati.

Proseguiremo con immediatezza gli approfondimenti necessari far emergere il reale stato dell’arte e ci riserviamo di porre in atto ogni possibile procedura a tutela dei dipendenti di Blue Panorama.

Abbiamo poi ricordato come a breve scadrà questo periodo di cassa integrazione e che è necessario programmare al più presto l’iter di confronto per un ulteriore periodo di cassa integrazione.Blue Panorama ha manifestato la sua volontà di incontrarci a breve e, a nostra specifica domanda, ha espresso l’intenzione di voler ricorrere all’ammortizzatore sociale CIGD per una durata di altre 28 settimane (il periodo massimo attualmente previsto dalla norma).

• Trasferimenti e turnazioni “lunghe” fuori sedeAbbiamo chiesto che al più presto sia affrontata la tematica dei trasferimenti che l’azienda ha definito necessari per l’estate (da metà luglio a settembre p.v.) e della regolamentazione e trattamento di missione da applicare agli equipaggi impiegati in turnazioni lunghe e fuori sede.

Nello specifico, si richiede di valutare la possibilità di riduzione della durata delle turnazioni, di procedere con criteri di rotazione condivisi ed equi e di valutare eventuali volontarietà fra il PN.

La compagnia si è resa disponibile ad un incontro sul tema dei trasferimenti nella giornata di giovedì prossimo venturo, comunicandoci che proprio nella mattinata odierna è stato deciso il posticipo dell!inizio delle operazioni da Bergamo e Bologna alla metà di luglio p.v..Il tavolo nel merito ha evidenziato come, in questo periodo di emergenza economica, oltre venti giorni di turno in Polonia siano insostenibili e, soprattutto, presentino forti criticità sia dal punto di vista economico che logistico e pratico per gli equipaggi interessati. L

’azienda ha manifestato la sua volontà a confrontarsi con il settore della programmazione dei turni per cercare di individuare una possibilità di riduzione del turno, compatibilmente con la necessità di ottimizzazione dei costi.

Ci ha inoltre comunicato che sta effettuando un sondaggio in loco, per individuare strutture alberghiere con cui formalizzare un accordo di “all inclusive” per il personale navigante che sarà inviato in Polonia.

• transizioni settore B767

ANPAC ha evidenziato come non sia più procrastinabile la definizione temporale chiara dell!inizio della programmazione transizioni del PNT B767 e delle relative modalità che devono necessariamente essere discusse e condivise.

L’ingegner Avidano, dal suo canto, ha ribadito la volontà aziendale di procedere ma che, al mo- mento, non aveva ulteriori informazioni rispetto a quanto comunicato nel corso della scorsa riunione del 14 maggio u.s..

ANPAC ha chiesto espressamente che venga programmato con urgenza un tavolo PNT dedicato al tema, alla presenza della Direzione Operazioni Volo.

ANPAC e ANPAV hanno infine ribadito come, insieme ai punti sopra elencati, sia necessario ripartire in parallelo con il ‘tavolo contrattuale’, motivo per cui nella giornata di ieri ANPAC e ANPAV hanno inviato una piattaforma generale di elencazione esemplificativa delle 4 parti (generale, normativa, economica, assicurazioni/ welfare) dei punti del Contratto Collettivo Aziendale di Lavori su cui ripartire con il confronto (la trovate alla fine del comunicato).In attesa della prossima riunione prevista per il 27 maggio p.v., vi terremo informati su eventuali sviluppi.

ANPAC e ANPAV

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.