Il traffico nel mercato domestico degli USA sta ritornando prepotentemente ai livelli del 2019

il

La capacità sui voli negli Stati Uniti sta tornando a ruggire, tanto che gli Stati Uniti hanno rivendicato il titolo come il più grande mercato dell’aviazione al mondo. Mentre la domanda repressa, il crescente desiderio di voli non-stop, la capacità degli aeromobili sottoutilizzata e la “corsa al denaro” delle compagnie aeree stanno tutti contribuendo alla rinascita del viaggio aereo, si tratta di una parte di crescita di un esperimento del mercato a breve termine o qualcosa di più sostenibile?

OAG, il raccoglitore mondiale di dati di viaggio, risponde a questo e altro con le sue ultime intuizioni:

Gli Stati Uniti occupano il primo posto come il più grande mercato dell’aviazione con ulteriori 900.000 posti interni. Il 9% della capacità degli Stati Uniti rimane legato al servizio internazionale verso punti in America Latina, Caraibi e Messico.
Con 67,9 milioni di nuovi posti, questa settimana è stata la più impegnativa per la programmazione dalla settimana del 30 marzo 2020.
La capacità di maggio ha chiuso a 279,9 milioni, quasi il doppio della capacità di maggio 2020.
Con nuovi servizi stagionali verso destinazioni in Europa, American Airlines continua a regnare come la più grande compagnia aerea, ora quasi il 23% più grande della sua rivale più vicina, Delta.
Dallo scorso luglio sono state aggiunte oltre 1.150 nuove coppie di aeroporti; un aumento del 33% che sta creando più scelte per i viaggiatori e probabilmente tariffe più competitive.

Questa ripresa sta avvantaggiando anche gli aeroporti statunitensi, secondo l’ultimo sguardo di OAG agli aeroporti più trafficati del mondo:

Aeroporti più trafficati: Atlanta tiene forte: ATL ha superato Guangzhou (CAN) questo mese, mentre Dallas (DFW) e Denver (DEN) si fanno strada nella top 10.
Aeroporti più trafficati a livello internazionale: nonostante il Medio Oriente sia ancora chiuso ai viaggiatori internazionali, Dubai occupa il primo posto, mentre Miami e JFK si classificano all’8° e al 9.
Con la ripresa degli Stati Uniti è solo questione di tempo prima che i viaggi internazionali senza restrizioni si aprano e stimolino la ripresa in tutto il mercato internazionale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.