Gentile : “attenzione ai costi e pronti alle nuove opportunità”

il

La sua Italian Airways sta aspettando il momento giusto. E’ il succo dell’intervista che Giuseppe Gentile ha rilasciato a Forbes Italia.

Non ha indicato le destinazioni e come si svilupperà il progetto. Ma si comprende che sta alla finestra in attesa dell’occasione per partire.

Nell’articolo, una foto ritrae un E190, già con la rappresentazione pittorica della sua nascente compagnia aerea.

Nell’intervista Giuseppe Gentile, meglio conosciuto nell’ambiente come il Comandante, “la storia ci insegna che nei momenti di grande crisi vi possono essere anche grandi opportunità. Purché si affronti il crollo degli introiti limando tutti i costi possibili, affitti uffici, il personale, rate di leasing dei vettori. Sopratutto, cercando di ridurre il numero dei voli ai minimi termini”.

Nelle successive sette domande la giornalista ha spaziato su vari argomenti, entrando poco nel dettaglio, oppure cercando risposte su quelli che sono gli argomenti più in voga.

Alla prima domanda su come sarà il futuro, dopo che i vettori più grandi più o meno sono sopravvissuti e i più piccoli sono scomparsi? Gentile a questa risponde: si dovrà capire come andrà il mercato, con le riduzioni degli spostamenti per affari, viste le nuove tecnologie adattando le rotte e l’offerta nell’ottica di essere remunerativi.

Sulle nuove tipologie di lavoro, Gentile dice che anche le compagnie aeree dovranno ridurre le catene di comando e i livelli. Anche utilizzando sempre più lo Smart working per le funzioni gestionali non necessarie e collegando la digitalizzazione in Tutti gli ambiti aziendali. Questo fino a raggiungere la flotta, per evitare inefficienze nella catena di trasmissione delle informazioni rendendo i processi aziendali i più fluidi possibile. Automaticamente essi genereranno utili.

La terza riguarda Italian Airways e lui risponde che sarà un modello ibrido tra legacy e low cost. Sicurezza di viaggiare, posti comodissimi, spazio per il bagaglio a mano e la possibilità di imbarcare il bagaglio con tariffe all-inclusive senza sorprese.

Poi va sulle destinazioni, qui la risposta e’ ben orchestrata senza rivelare i futuri posizionamenti. Gentile parla che dai database pre e post pandemia potrà ricavare le migliori possibilità di successo senza andare in competizione con le low cost.

Le successive tre domande vertono sulla situazione del trasporto aereo italiano. Anche qui le risposte sono precise, ma spaziano a largo spettro.

Gentile quindi e’ alla finestra. Vediamo quando scenderà in campo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.