Ryanair : “da Bologna non vogliamo andarcene… dice Mauro Bolla


Poche domande risposte da Mauro Bolla – country manager Italia Ryanair” a Il Resto del Carlino – Bologna tanto per chiarire la situazione che si e’ venuta a creare con la cancellazione di 17 rotte e molte frequenze su rotte che rimarranno.

Nel ribadire che da Ryanair da Bologna non se ne vuole andare, e’ comunque la sua seconda base in Italia con 11 aerei al momento e 350 voli settimanali. Però emerge che Bologna sapeva di queste intenzioni, lo dice Mauro Bolla nella prima domanda della giornalista Monica Raschi che ha condotto una breve intervista al responsabile Italia del più grande vettore europeo, la seconda low cost al mondo.

Alla domanda “Confermate la cancellazione delle 17 rotte?”. Bolla risponde “Si, al momento non sono più in vendita . Si passa da 62 a 45 che corrisponde a quasi il 30% delle destinazioni previste da Bologna. Ma vorrei sottolineare che l’aeroporto sapeva di questa nostra intenzione già dallo scorso giugno”.
Insomma l’opposto di quello che ha detto il Presidente Enrico Postacchini, quando incalzato dalla stampa dopo che era uscita la notizia come un fulmine a ciel sereno.

A seguire ne l’intervista al link:

https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/ryanair-non-vogliamo-andarcene-ma-per-ora-quei-voli-non-ci-sono-piu-1.8017472

ci sono altri dettagli sulla cosa che ha scatenato il tutto. Emerge, che vi e’ in corso la trattativa per la rinegoziazione del contratto per continuare a investire sullo scalo.

Bolla alla domanda del perché e’ accaduto questo e della decisione , risponde “Noi vogliamo continuare a crescere in questa città perché questa che sta passando e’ la miglior estate di sempre per la nostra compagnia al Marconi”. Citando anche le sei nuove destinazioni introdotte.

Insomma il traffico c’è’ , non vi sono stati quei crolli che hanno fatto pensare alla decisione. Nel menzionare le due rotte che a breve saranno aperte da Forlì , conferma colloqui con Parma e Rimini e menziona anche il quarto aereo a Venezia. Insomma ci sono molti scali interessati, anche se dice “ma Bologna e’ una nostra base storica, che consideriamo strategica e, insistiamo, non vogliamo andarcene”.

Alla domanda “che tempi vi siete dati per decidere?” Bolla risponde “le trattative va avanti, non ci siamo dati un termine di scadenza preciso. Posso dire che le tratte che abbiamo deciso di cancellare pera stagione invernale restano cancellate, ma non vorremmo che la cosa rimanesse tale anche per il periodo estivo che parte già a marzo”.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.